..

Ordine Varese

Varese

 

Premio di Architettura Insubrica

Claudio Baracca

 

20.11.2008

..
..

PREMIO DI ARCHITETTURA  INSUBRICA CLAUDIO BARACCA 2008:

MOSTRA E PRESENTAZIONE CATALOGO II EDIZIONE

 

Il Premio, promosso dal nostro Ordine mette in luce il lavoro dei giovani Architetti insubrici, nella convinzione che è anche attraverso la promozione delle capacità professionali locali che gli architetti possono riappropriarsi di ruoli centrali nell’ambito dei processi di sviluppo territoriale.

Vincitori e Segnalati presenteranno relazione multimediale del loro lavoro e ci sarà la possibilità di riammirare le tavole  predisposte per l’evento UIA Congress Torino 2008.

Architetti Riccarda e Giacomo Guidotti di Monte Carasso (CH) valutando il progetto come un’opera dotata di una coerente consequenzialità metodologica estesa dal ruolo ambientale, alla definizione del volume, alla fluidità dello spazio, alla ricerca linguistica. Di grande evidenza il processo di semplificazione nell’intero diagramma progettuale il progetto manifesta una precisa metodologia e una rigorosa consequenzialità nella definizione dei volumi, nella concezione tipologico-spaziale e nelle scelte stilemiche. La essenzializzazione minimalista configura l’identità e l’oggettualità dell’opera dell’edificio nel contesto ambientale e nel rapporto con lo spazio pubblico.

dott. arch. Franck Nolesini

Il progetto si qualifica per una ricerca seria e corretta dello spazio dell’ abitazione singola. L’impegno del collega prende in considerazione il territorio ed in generale la sua morfologia. Il progetto si distingue per lo studio attento del rapporto interno/esterno, una delle qualità dell’abitare contemporaneo.

 

dott. arch. Emanuele Saurwein, dott. arch. Luca Mangione
Attento rapporto con il paesaggio nel suo inserirsi in modo concreto su di un angolo terreno valorizzando il contesto nel suo complesso. Un blocco materico fatto di trasparenze che inaspettatamente si apre all’esterno con sorprese di luce e sguardi. L’apertura completa dell’ angolo crea un rapporto interno/esterno di grande emozione.

dott. arch. Martino Pedrozzi

Riuso di un edificio con edificazione in successione di tempi, inserito in un contesto rurale a cui il progetto dona una dignità di abitazione privata contemporanea.

Di straordinario impatto emotivo sono le soluzioni grafiche impiegate per rappresentare il progetto proposto.

 

dott. arch. Pier Francesco Seclì

Il progetto cerca di inserirsi nel tentativo di alterare il meno possibile le pre-esistenze, cerca il rapporto con il villaggio costruendo un percorso visuale. Il confronto con il paesaggio naturale e con le pre-esistenze storiche non è sempre vinto. La discesa nell’abitazione ha il sapore di processo iniziatico inverso che apre invece a scorci inaspettati.

giacomo guidotti e riccarda guidotti  credits  contacts